SISTEMAZIENDA - DIREZIONE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

--> Home » Servizi di Consulenza » Gestione Operation » Adeguamento legge 231/01
Mercoledì, 17 Lug 2019

Legge 231/01 - Ente responsabile - Modello Organizzativo

E-mail Stampa

Il decreto legislativo 8.06.2001 n. 231 ha introdotto, per la prima volta nel nostro ordinamento, la previsione di una responsabilità personale e diretta dell'ente collettivo (intendendosi come tali sia gli enti forniti di personalità giuridica sia le società e le associazioni anche prive di personalità giuridica) per la commissione di una serie di reati da parte delle persone fisiche ad esso legate, che abbiano agito nell'interesse o a vantaggio dell'ente. Il sistema sanzionatorio prevede sanzioni pecuniarie (anche ingenti), interdittive, confisca e pubblicazione della sentenza.


Con il D.Lgs 231/2001 si è superato il noto principio che le società non possano delinquere, stabilendo invece una precisa responsabilità anche per la società o l’ente che si è avvantaggiato della condotta penalmente rilevante del soggetto a cui è ascrivibile il reato.


L'assunzione ed implementazione preventiva di Codici comportamentali e di programmazione dell'attività decisionale ed operativa in specifiche aree e funzioni aziendali, oltre all'attivazione di un Organismo di Vigilanza, autonomo ed indipendente, configurano comportamenti preventivi del reato che sono ritenuti dal giudice penale idonei ad escludere la sua responsabilità diretta per i reati realizzatisi.


L'adozione di congrui modelli si rende necessaria per scongiurare reati eterogenei, connessi a processi decisionali ed operativi realizzati in vari ambiti aziendali, sovente presenti nel contesto di una "media impresa".


L'azienda che si sia uniformata al d.lgs. 231 dotandosi volontariamente di efficaci strumenti di prevenzione dei reati, oltre al possibile beneficio dell'esenzione da responsabilità, acquista anche una patente, un nuovo "marchio di qualità", capace di dare una peculiare connotazione all'azienda, favorendola nel confronto con la concorrenza.

 

Possiamo supportarvi lungo tutto il processo di attuazione delle disposizioni previste dal D.Lgs 231/2001, realizzando con voi la mappatura dei processi e delle funzioni rispetto ai "rischi di reato", le procedure e gli strumenti per la loro attuazione, il "Codice Etico" ed il "Modello organizzativo". Definiamo con voi caratteristiche e membri del OdV, ci occupiamo della divulgazione dei principi etici e della formazione sui contenuti ed obiettivi della legge. Formiamo i vostri collaboratori perchè utilizzino nel migliore dei modi procedure e strumenti deliberati, adeguando comportamenti e modalità operative alle finalità previste dall'attuazione del "Modello Organizzativo D.Lgs 231/2001".